L’Italia invia armi in Iraq. Ma dove sono i pacifisti?

21 agosto 2014

vmpIl parlamento ha votato ieri l’invio di armi italiane in Iraq: ci si sarebbe aspettati, questa mattina, di sentire forte la voce dei movimenti pacifisti. Così non è, almeno per il momento: poche e isolate le comunicazioni da parte del mondo associativo, nessuna convocazione di piazza, nessuna protesta, per ora, di fronte a una decisione politica che pure ha il suo peso e va in una direzione diversa da quella indicata e auspicata dal movimento pacifista. Cosa sta succedendo? Lo chiediamo a Giulio Marcon, deputato Sel e fondatore della campagna “Sbilanciamoci!”. E a Francesco Vignarca, coordinatore della Rete italiana per il disarmo.

“La situazione è complessa – spiega – ci stiamo avvicinando a una situazione insostenibile di conflitti nel mondo: dalla Siria alla Libia, dalla Palestina all’Iraq e all’Ucraina, gli scenari di guerra si moltiplicano drammaticamente. Non è vero che il pacifismo sia assente: è presente con le sue reti, ma indubbiamente è in difficoltà nel far fronte a tutti questi scenari che si sono aperti. Soprattutto, il movimento fatica a mettere in connessione le tante iniziative singole, per costruire una proposta collettiva e disegnare un’alternativa alle scelte molto tradizionali che si stanno facendo in queste ore. Queste di oggi sono guerre complesse, difficili, sporche, guerre asimmetriche, non tra stati. E in questo contesto, è certamente più difficile mobilitarsi. E’ una sorta di lacerazione, che ho vissuto sulla mia pelle a Sarajevo: da una parte vedi le persone morire e senti l’urgenza di aiutarle, dall’altra sai che non puoi farlo gettando benzina sul fuoco, anche se, in alcuni casi, sono le stesse vittime a chiederti armi con cui difendersi. Mi ha colpito molto positivamente, in questi giorni, la posizione delle comunità curde in Italia, contro l’invio di armi per una soluzione politica e pacifica del conflitto. Anche il ministro Mogherini ha dichiarato che, a lungo termine, l’unica soluzione non possa che essere politica. Noi riteniamo che lo sia anche a breve termine”. Nell’immediato, intanto, da un lato “occorre mettere le Nazioni Unite nelle condizioni di intervenire: i pacifisti sono pronti a sostenere una presenza militare e umanitaria dell’Onu, in Iraq come a Gaza”, dall’altro “costruire corrodoi umanitari, sempre tramite l’Onu. Ma parlare di corridoi umanitari e rifugiati significa aprire la polemica politica ed è sconveniente dal punto di vista elettorale: per questo l’ipotesi si mette da parte.”

Per Francesco Vignarca, “non è vero che il pacifismo sia in difficoltà, o non prenda posizione di fronte alla risoluzione relativa all’invio di armi in Iraq: le pressioni che abbiamo fatto sul Parlamento hanno fatto sì che la decisione fosse sottoposta al voto, come previsto dalla legge. Non ci sono manifestazioni – spiega – anche perché siamo ad agosto. Ma l’advocacy non si fa solo con le manifestazioni. Stiamo analizzando la questione e preparando una nota di commento al voto: quando si definiranno i termini dell”invio di armi, sicuramente ci mobiliteremo. Intanto abbiamo ottenuto che la decisione di ieri, seppur politicamente grave, fosse almeno formalmente corretta.

Ed è già un buon risultato”. Politicamente grave, sì, perché “l’invio di armi è una preconfezionata, dà l’impressione che si sia fatto qualcosa: ma non si è fatta certamente la cosa giusta. C’è molta più concretezza nel mondo del pacifismo, che conosce profondamente queste realtà, di quanto non ce ne sia in questa risoluzione parlamentare: non rivendico l’idealità del pacifismo, insomma, ma il suo realismo”.

REDATTORE SOCIALE

10million over leaked domestic abuse videoThe reason, just minutes before the draft began, this video of the all star athlete smoking out of a bong was posted to his Twitter page. The video and tunsil’s Twitter account quickly deleted but the damage was already done. Prime’s quality content has allowed it to compete with services like Hulu and Netflix within the online streaming market while boosting the value of a membership with 2 day shipping and now a music streaming service. Assimilating Warner Bros, and adding HBO (along with the HBO Now platform) would reduce the cost of content and Baratas Ray Ban distribution for Amazon in the long run. Similarly, Colts is also facing the troubles made by its coaching staff. What else we can expect?At this confusing situation the deliberate remarks of Rex Ryan are quite helpful in assessing the prevailing situation. After all, there is a contingent of conspiracy kooks drifting around every subject. You don’t stop every story about AIDS in Africa to hear from the custom jerseys John Bircher who thinks AIDS is a secret government population control project spread by fluoridated water.. That is what the Detroit cheap oakley sunglasses Lions were in 2008, as they became the first team in NFL history to go 0 16. So changes are in order right? Rod Marinelli is gone, and in wholesale football jerseys china place as the H. This line of womens sports gear features such pendants for every team, with their logo and colors in the center of the silver bordered heart pendant. If you know a female football fan that loves collecting jewelry, or simply does not have any football themed accessories, these necklaces make a perfect gift since they’re inexpensive, sports cheap jerseys themed, and yet still elegant.. Baltimore has had a tough time, losing many of the star names that helped bring the Vince Lombardi Trophy to Maryland. Hall of Fame bound middle linebacker Ray Lewis retired, star safety Ed Reed made the switch to the Houston Texans, whilst wide out Anquan Boldin was traded hockey jerseys to the San Francisco 49ers. This month marks the 20th anniversary of his first streak, at the Rugby Sevens in Hong Kong, the result of a pub bet. The experience got him hooked on public nudity: “I ran round the whole stadium and 65,000 people were cheering and laughing it was the most amazing feeling.”. Okay I’m going to spot her here by her hips and shoulders. When she flips around she is going to pull the arms down hockey jerseys by her chest. The routine should be a short burst of interval training, such as two minute jogs interspersed with one minute sprints done for 30 minutes. If your body fat is generally low, do cardio once a week..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *